Crollo del ponte Morandi, il padre di Gerardo Esposito: "Un monumento per i nostri ragazzi"

Francesco Esposito, padre del giovane morto nel crollo del Ponte Morandi a Genova, ha chiesto - e con lui le famiglie degli altri tre giovani di Torre del Greco - che la tragedia diventi un "monito. Con un monumento nel cimitero"

Francesco Esposito, padre di Gerardo, uno dei quattro giovani di Torre del Greco morti nel disastro di Genova, ha rilasciato alcune dichiarazioni, riportate dal Secolo XIX. Esposito, affranto, ha una richiesta da fare al sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba. "Abbiamo apprezzato la vicinanza dell'amministrazione ma chiediamo un impegno preciso: che i nostri figli, i figli di Torre del Greco, siano ricordati con un monumento nel nostro cimitero", spiega Francesco Esposito. In questo modo si farebbe "della tragedia un monito visibile a tutti. Un monumento che ricordi una tragedia dello Stato". 

NON SI PUO' MORIRE PER NEGLIGENZA: I FUNERALI DEI QUATTRO GIOVANI DI TORRE DEL GRECO

La richiesta è stata avanzata dalle famiglie dei quattro ragazzi (Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito, Antonio Stanzione). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento