Crollo del ponte Morandi, il padre di Gerardo Esposito: "Un monumento per i nostri ragazzi"

Francesco Esposito, padre del giovane morto nel crollo del Ponte Morandi a Genova, ha chiesto - e con lui le famiglie degli altri tre giovani di Torre del Greco - che la tragedia diventi un "monito. Con un monumento nel cimitero"

Francesco Esposito, padre di Gerardo, uno dei quattro giovani di Torre del Greco morti nel disastro di Genova, ha rilasciato alcune dichiarazioni, riportate dal Secolo XIX. Esposito, affranto, ha una richiesta da fare al sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba. "Abbiamo apprezzato la vicinanza dell'amministrazione ma chiediamo un impegno preciso: che i nostri figli, i figli di Torre del Greco, siano ricordati con un monumento nel nostro cimitero", spiega Francesco Esposito. In questo modo si farebbe "della tragedia un monito visibile a tutti. Un monumento che ricordi una tragedia dello Stato". 

NON SI PUO' MORIRE PER NEGLIGENZA: I FUNERALI DEI QUATTRO GIOVANI DI TORRE DEL GRECO

La richiesta è stata avanzata dalle famiglie dei quattro ragazzi (Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito, Antonio Stanzione). 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "I love Ztl", pagina social per il "Lungomare Liberato" di Castellammare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento