Ragazzina sotto choc al pronto soccorso: "Aggredita da sconosciuti"

L'episodio è avvenuto la scorsa notte ai Quartieri Spagnoli. I carabinieri stanno indagando sulla versione che è stata loro fornita dalla vittima, una 17enne, e dai suoi genitori

Inquietante episodio, la scorsa notte, nel centro storico di Napoli. Una ragazza di 17 anni si è presentata al pronto soccorso dell'ospedale Pellegrini denunciando di essere stata aggredita in strada da un gruppo di sconosciuti.

La minorenne è stata accompagnata nel nosocomio dai genitori. Ai carabinieri ha raccontato che si trovava a piedi lungo vico Primo Gravina ai Quartieri Spagnoli, quando è stata avvicinata da quattro persone, tre donne e un uomo. Quest'ultimo, senza motivo, l'avrebbe violentemente picchiata.

Al pronto soccorso i sanitari le hanno riscontrato, oltre a un grave stato di choc, contusioni ed escoriazioni alla schiena, al torace e a un ginocchio, con una prognosi di 15 giorni. I carabinieri indagano sulla vicenda, per trovare riscontri alla versione fornita dalla vittima ed identificare gli aggressori.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Neve e forte vento a Napoli, crolli in città e in provincia

  • Cronaca

    Pasticciere si oppone a un controllo dei Nas: arrestato

  • Cronaca

    Maltempo, blackout nella metro di Napoli: stazione al buio (VIDEO)

  • Cronaca

    Rapina con il trucco delle gomme bucate: arrestati

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 18 al 22 febbraio

  • Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • Maurizio Aiello da Caterina Balivo ricorda lo zio: "E' morto in maniera tremenda"

  • Maltempo e vento forte su Napoli: scuole, parchi e cimiteri chiusi in città

  • Gigi D'Alessio ricorda Mario Merola: "Era buono come il pane, aveva solo un vizio"

  • "Mio figlio di 9 anni agganciato da un pedofilo": la storia del neomelodico Torri

Torna su
NapoliToday è in caricamento