"Paga o ti spariamo due botte": racket di Ferragosto al cimitero

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri della compagnia Castello di Cisterna, presunti esponenti di spicco del clan 'Piscopo-Gallucci'

Racket di Ferragosto a Casalnuovo. Tre persone sono state arrestate dai carabinieri della compagnia Castello di Cisterna, presunti esponenti di spicco del clan 'Piscopo-Gallucci'. Chiedevano tangenti ad una ditta impegnata in servizi cimiteriali e polizia mortuaria.

Chiare le minacce: "Qui ci siamo noi. Ci devi dare 1500 euro per adesso. Dobbiamo mantenere più di 50 famiglie in carcere. Se non paghi ti facciamo chiudere, ti spariamo due botte". In tre sono ritenuti responsabili di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

I militari in borghese hanno assistito alla richiesta della tangente e alle pesanti minacce rivolte alla ditta appena subentrata nella fornitura dei servizi. Immediato l'intervento e l'arresto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Formiche all'ospedale San Paolo, aperto un procedimento disciplinare

    • Notizie SSC Napoli

      Foto dei calciatori del Napoli con imprenditori arrestati, la Figc apre un fascicolo?

    • Cronaca

      Insospettabile in manette: era un corriere della droga

    • Cronaca

      Blitz contro la mafia: arresti a Roma, Napoli e Milano

    I più letti della settimana

    • Sesso orale in piazza San Domenico Maggiore: il video finisce su WhatsApp

    • Sesso in pubblico, nuovo scandalo dopo quello di piazza San Domenico

    • Ciro a Mergellina, dal Comune stop a tavolini e ombrelloni

    • Ucciso e seppellito in un terreno, arrestate tre persone per l'omicidio di Vincenzo Amendola

    • Dramma in via Napoli: trovato il cadavere di una donna incinta all'ottavo mese

    • Rosa, quando il 28enne pakistano disse alla madre: "Un giorno mi prenderò tua figlia"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento