"No allo sgombero o ci lanciamo nel vuoto": protesta degli occupanti di piazza Miraglia

Stamane alcuni tecnici si erano recati sul posto per staccare la corrente a causa di alcuni allacci ritenuti pericolosi

La protesta, foto Ansa

Tensione, stamattina, in piazza Miraglia. Una squadra di tecnici sostenuta dalle forze dell'ordine ha provato a staccare l'elettricità nell'edificio da due anni occupato da alcune famiglie napoletane.

Il distacco era motivato dalle condizioni degli allacci, definiti vetusti e insicuri.

Secondo gli occupanti sarebbe stato però il preludio al loro sgombero, e hanno fatto partire la protesta. Alcuni si sono infatti sporti dalle finestre dell'edificio miacciando di lanciarsi nel vuoto e invitando i turisti a fotografare. Fotografate "questa immagine di ingiustizia" della città di Napoli, hanno urlato ai passanti.

Emerganza case, parlano gli occupanti di piazza Miraglia

La consigliera comunale di maggioranza Eleonora de Majo, giunta sul posto con il presidente della municipalità, ha spiegato che visto lo stato degli impianti il Comune potrebbe farsi carico dei lavori necessari a mettere in sicurezza le diverse famiglie presenti nell'edificio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bomba alla pizzeria Sorbillo: "Evitata una tragedia". Salvini venerdì a Napoli

  • Incidenti stradali

    Investito sulla Circumvallazione: morto sul colpo

  • Cronaca

    Sedici anni dopo si fa luce sull'omicidio di Salvatore Ostetrico: due arresti

  • Incidenti stradali

    Dramma della strada, Michele Coppeto muore a soli 20 anni

I più letti della settimana

  • Terremoto nella notte tra Napoli e Pozzuoli

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 14 al 18 gennaio

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Sabato di sangue sul lungomare, ucciso un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento