Cardarelli, la protesta dei lavoratori di American Laundry: dipendenti sul tetto e blocco stradale

L'azienda di Melito ha perso le commesse ospedaliere, ed i dipendenti rischiano il loro posto. La richiesta è di essere ricevuti in Regione

Nuova clamorosa protesta, stamattina, dei lavoratori dell’American Laundry, la società di Melito che gestisce la lavanderia degli ospedali dell’Asl Napoli 1 e che lo scorso maggio si erano resi protagonisti della "mancanza di lenzuola" al Cardarelli.

Mentre alcuni dipendenti sono saliti sul tetto dell'ospedale esponendo uno striscione in cui chiedono di essere convocati dall'assessore al Lavoro della Regione Sonia Palmeri, altri sono scesi in strada.

Hanno bloccato la viabilità della zona spingendo al centro della carreggiata i contenitori della biancheria ribaltandoli.
L'azienda ha perso le commesse ospedalieri, ed i suoi dipendenti rischiano concretamente il posto di lavoro.

La direzione del Cardarelli: "Protesta da stigmatizzare"

In merito alla protesta, la direzione del Cardarelli ha evidenziato, nelle ore successive, che era stata evitata qualsiasi tipo di ripercussione sulle prestazioni ai degenti. “Simili comportamenti - ha sottolineato però in una nota il direttore generale Giuseppe Longo - sono da stigmatizzare, il Cardarelli non può e non deve essere teatro di proteste che nulla hanno a che fare con la salute dei pazienti e che rischiano di incidere sulla funzionalità dei singoli reparti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Tweet su Coronavirus e colera, Borrelli e Simioli: "Abbiamo deciso di denunciare Feltri"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

Torna su
NapoliToday è in caricamento