Trecento figuranti al Castel dell'Ovo: c'è il presepe vivente

Ad inaugurare l'evento l'arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe e il presiedente della Camera di Commercio, Maurizio Maddaloni. Spettacolo gratuito con i centurioni romani che indicheranno il percorso

Castel dell'Ovo

Trecento figuranti vestiti con abiti della tradizione presepistica napoletana del '700 animeranno domani sabato, a partire dalle 19 e fino alle 22, le sale del Castel dell'Ovo trasformato per la prima volta in un gigantesco presepe vivente. Ad inaugurare l'evento l'arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe e il presiedente della Camera di Commercio, Maurizio Maddaloni. Lo spettacolo gratuito, realizzato dall'ente camerale partenopeo in collaborazione con la Curia, prevede la partecipazione dei volontari delle chiese di Santo Strato di Posillipo, Regina Paradisi dei Camaldoli e San Biagio di Mugnano. All'altezza del Borgo marinari, ad accogliere i visitatori ci saranno i centurioni romani che indicheranno il percorso all'interno del castello.

La giornata prevede anche la partenza alle 17 dal Museo archeologico nazionale fino a piazza del Plebiscito della grande parata natalizia con i personaggi dei cartoons. Quattro carri allegorici e con la partecipazione di oltre 300 daranno vita ad un corteo lungo oltre 200 metri. Una grande kermesse realizzata per i bambini con le majorettes e gli sbandieratori. La parata si replica domenica 16 dicembre alle ore 17 e f ino alle 19 al Vomero, con partenza da piazza Vanvitelli.

Nell'ambito della Notte d'Arte, organizzata dalla II Municipalità in collaborazione con la Camera di Commercio di Napoli, a partire dalle 20, porte aperte nella sede camerale di piazza Bovio con performances artistiche a cura dell'Accademia della Moda ed esibizioni di tango fino alla mezzanotte. "Una notte speciale per la città di Napoli - afferma Maddaloni - con il presepe vivente con le scene della tradizione settecentesca, voluto grazie ad un'intesa con la Curia. Si tratta di un'occasione per rilanciare l'evento come attrattore turistico internazionale per i prossimi anni e da trasformare in appuntamento permanente di sviluppo per le attività artistiche, artigianali e commerciali". (Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di enzo
    enzo

    come sempre male organizzato,una calca all'ingresso,non era meglio far pagare un biglietto d'ingresso anche simbolico e mettere qualcuno a disciplinare l'affluenza dei visitatori?

Notizie di oggi

  • Politica

    Referendum, i dati definitivi sull'affluenza: a Napoli ha votato il 53,48%

  • Cultura

    A piazza Municipio è già Natale: al via il Napoli Christmas Village |FOTO

  • Cronaca

    Esplode bombola di gas. Anziana viva per miracolo

  • Cronaca

    Nascondeva quattro ordigni in casa: voleva farli esplodere a Capodanno

I più letti della settimana

  • È morto Don Antonio Polese: addio a Il Boss delle Cerimonie

  • "Antonio Polese non era un cavaliere di Malta"

  • Funerali Antonio Polese, l'addio al Boss delle Cerimonie

Torna su
NapoliToday è in caricamento