Portoni modificati dai pusher per spacciare senza 'contatto' con i clienti: la scoperta

Il blitz dei Carabinieri in un complesso di edilizia popolare a Caivano

I Carabinieri della tenenza di Caivano, insieme a personale dell’Istituto Autonomo Case Popolari, hanno proceduto a rimuovere 2 portoni all’ingresso delle scale H e I del complesso di edilizia popolare “IACP” di via Atellana.

I portoni erano stati modificati da ignoti con l’apposizione di grate e l’installazione di chiavistelli e nuove serrature, con il chiaro intento di limitare l’accesso ed eludere i controlli delle forze dell’Ordine.

Dosi di droga venivano passate attraverso uno spazio appositamente creato nelle grate, rendendo possibile lo spaccio di stupefacenti senza che gli assuntori potessero entrare a contatto diretto con i pusher.

Le chiavi erano in possesso solo di alcuni utenti delle 2 scale, mentre i restanti condomini per entrare o uscire erano costretti di volta in volta a chiedere “il permesso” agli spacciatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

Torna su
NapoliToday è in caricamento