Il Pontile di Bagnoli si rifà il look per la riapertura: i lavori

Breve reportage sul pontile più lungo d'Europa, che nel fine settimana potrebbe già riaprire. Le pulizie non sono state semplici: deiezioni di gabbiani a perdita d'occhio. "Riapriamolo anche nel pomeriggio"

"Qui i gabbiani l'hanno fatta da padroni per mesi": sul pontile di Bagnoli si gioca una piccola, significativa partita amministrativa per garantire a una fetta di napoletani un po' di tempo libero di qualità. Niente di trascendentale, ma pura e semplice gestione dei beni pubblici - che però a volte sembra pratica assai complessa. Il lungo pontile (oltre 900 metri, nel suo genere il più lungo d'Europa) che si staglia nel Tirreno, sconta la lunga chiusura che ha portato il Comune di Napoli a predisporre una pulizia straordinaria. "Deiezioni di gabbiani a perdita d'occhio", spiegano gli operai della Napoli Servizi al lavoro. 

Tempi di riapertura? "Non ci sbilanciamo ancora, potrebbe essere già nel fine settimana", spiegano. Ma la pulizia a cui hanno dovuto provvedere non è stata semplice. "Abbiamo dovuto pulire anche le sedute posizionate in fondo. Abbiamo cominciato una settimana fa circa, in precedenza avevamo sanificato gli ambienti a noi destinati". Gli operai stanno pulendo il belvedere e la spiaggetta, luoghi "che sono abbandonati a loro stessi, senza controllo", spiegano. Dalla spiaggetta hanno rimosso circa 30 sacchi di spazzatura. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ma bisognerebbe rendere questi luoghi più vissuti, non solo più vivibili", spiegano. Dal giorno di riapertura, infatti, il Pontile sarà percorribile per il pubblico in orario diurno. Per il momento non è ancora prevista l'apertura serale. Dovrebbe invece essere - anche secondo gli addetti ai lavori, e sicuramente per i residenti della zona - anche di pomeriggio. "Se noi puliamo ora e chiudiamo nel pomeriggio, i gabbiani torneranno e sarà difficile fare una pulizia di questo tipo ogni mattina. Se invece restiamo aperti e c'è passaggio i gabbiani non si avvicinano. In questo modo la presenza umana favorirebbe anche la pulizia dei luoghi".

Il Pontile riaprirà dunque in perfetto stato, con ascensore funzionante e sedute ripristinate dopo mesi di incuria forzata. "Ora tocca ai cittadini", concludono gli operai prima di tornare al lavoro - questa volta leggermente favoriti da una pioggia che ha accelerato la pulizia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento