Ponticelli, 12 anni dopo la morte del piccolo Francesco poco o nulla è cambiato

Il cantiere, anche se sotto sequestro a fasi alterne, è ancora frequentato da chi discarica, da chi porta il cane a fare i bisogni, dai bambini che, giocando, rischiano di farsi male. "Disonorano la memoria di mio fratello", spiega Alessandro Paolillo

Ad agosto vi raccontammo lo stato in cui versava l'area giochi intitolata a Francesco Paolillo, il bambino che a 14 anni, il 25 ottobre 2005, morì giocando nel cantiere (oggi posto sotto sequestro) in viale Carlo Miranda, a Ponticelli. Oggi Francesco avrebbe compiuto 26 anni. Nella memoria collettiva Francesco è un eroe: cadde nella tromba di un ascensore in costruzione per salvare un amico in difficoltà. La piccola area giochi che gli è stata intitolata, però, è abbandonata perché non bastano gli sforzi di Alessandro, il fratello di Francesco, a farla sopravvivere: ci vorrebbe manutenzione del verde, messa in sicurezza degli alberi, cose che spettano a chi il territorio lo amministra. 

Oggi Francesco avrebbe compiuto 26 anni, dicevamo. Il cantiere dove il 14 anni morì oggi è ancora sotto sequestro, ciononostante resta accessibile: vi depositano rifiuti, le signore passeggiano lì con i propri animali domestici, alcuni bambini (che potrebbero giocare nell'area intitolata a Francesco, inaccessibile) trascorrono del tempo tra le dune e l'asfalto, tra il cemento e la polvere, rischiando di farsi male. Alessandro avrebbe voluto commemorare il fratello diversamente: "Dodici anni dopo avrei voluto dire che la morte di mio fratello era servita almeno a denunciare il totale abbandono in cui viviamo, qui a Ponticelli. Invece nemmeno questo, nemmeno un ricordo di Francesco da parte di chi amministra: sento la politica, le istituzioni, lontanissime, non solo da me, ma da questo territorio". A ricordare Francesco sono stati i bambini di viale Carlo Miranda, che questa mattina hanno scritto ed esposto questo cartello.

 IMG-20171025-WA0012-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • Sirt, la dieta che fa perdere peso e migliora la salute

  • Maresciallo dei carabinieri si suicida in caserma: "Mi scuso con mia moglie e con l'Arma"

Torna su
NapoliToday è in caricamento