Imponevano il pizzo ai commercianti di Brusciano, sei arresti

La DDA ha coordinato le indagini: risolto anche il caso del violento pestaggio di un imprenditore che aveva 'saltato' una rata del pizzo

(Brusciano - foto di repertorio)

I Carabinieri della Compagnia Castello di Cisterna hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di custodia Cautelare emessa dal GIP di Napoli a carico di sei persone ritenute affiliate al clan camorristico dei Rega, operante nel controllo degli affari illeciti a Brusciano e comuni limitrofi, ritenuti responsabili, a vario titolo, di tentata estorsione, estorsioni e lesioni personali, reati aggravati da metodo e finalità mafiose.
Nel corso di indagini coordinate dalla DDA di Napoli i militari dell’Arma hanno raccolto chiari elementi di responsabilità a carico dei sei indagati in ordine a estorsioni perpetrate da anni in danno di imprenditori e commercianti della zona, nonché ricostruita movente e modalità dell’aggressione a una delle vittime: aveva saltato una rata del pizzo ed era stata oggetto di un violento pestaggio organizzato per “convincerla” a riprendere i pagamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

Torna su
NapoliToday è in caricamento