Cento pizze "sospese" distribuite ai clochard, l'iniziativa

L'idea è del pizzaiolo Ciro Oliva e del giornalista Davide Ricciardiello. Appuntamento domani alle 13 in piazza del Carmine con la Comunità di Sant'Egidio. Ci saranno anche Francesco Paoloantoni, Davide Marotta e Lucio Caizzi

Pizza sospesa

Napoli è la città della bella tradizione del caffè sospeso, di recente declinata in ogni modo: soprattutto per i meno abbienti, si sprecano iniziativa in cui si “sospende” di tutto, dai cornetti alla pizza. È proprio l'alimento tipico napoletano al centro di un'iniziativa in programma domani 1 maggio: 100 pizze sospese saranno distribuite ai senza fissa dimora.

L'idea è del pizzaiolo Ciro Oliva e del giornalista Davide Ricciardiello, che hanno aderito ad una proposta della comunità di Sant'Egidio. L'appuntamento, frutto della generosità di cittadini e pizzaioli, è domani alle 13 presso il Chiostro di Sant'Eligio al Carmine, in piazza del Carmine.

Sotto la guida dei responsabili della comunità di Sant'Egidio, Giuseppe Dardo e Benedetta Ferone, nel vecchio cortile dell'ospedale e dell'ospizio verranno distribuite pizze realizzate anche tenendo conto delle esigenze di persone di altre culture e religioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'iniziativa parteciperanno, tra gli altri, gli attori Francesco Paoloantoni, Davide Marotta e Lucio Caizzi. “Spero che questa sia solo la prima tappa dell'iniziativa – ha spiegato Ciro Oliva, che nel suo locale dà la possibilità di lasciare una pizza sospesa - da sempre mia nonna, e poi mio padre, hanno praticato questa forma di solidarietà. Vogliamo organizzare altri appuntamenti nei prossimi mesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento