Una pizza contro il razzismo: da Sorbillo i rifugiati dello Sprar

L'iniziativa si terrà nella storica sede della pizzeria in via dei Tribunali

Domani, martedì 26 febbraio, alle 12,30 i rifugiati e richiedenti asilo dello Sprar di Caserta incontreranno il pizzaiuolo napoletano Gino Sorbillo nella storica sede della sua pizzeria in via dei Tribunali, recentemente danneggiata da un ordigno fatto esplodere al suo ingresso. Il nome dell'iniziativa è una "Pizza contro il razzismo".

Parteciperanno alla giornata anche i tirocinanti pizzaioli che hanno seguito la formazione in una pizzeria di Caserta.
Lo Sprar di Casera è sede del progetto di accoglienza e inclusione tra i più grandi della Campania, ed ospita 170 beneficiari. "Con Gino Sorbillo vogliamo unire le forze per sconfiggere camorra e razzismo", spiegano i responsabili del Centro sociale Ex Canapificio, che gestisce lo Sprar.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio alla centrale elettrica di Pozzuoli: fiamme altissime (VIDEO)

  • Notizie SSC Napoli

    Il Napoli dice addio all'Europa League: l'Arsenal vince al San Paolo

  • Cronaca

    Strage Solfatara: le tre vittime cadute nella voragine morirono in sei minuti

  • Cronaca

    Ferimento Arturo: niente riformatorio per il 14enne

I più letti della settimana

  • Successo per Made in Sud: prolungato per altre tre puntate

  • Test di gravidanza positivo per un 64enne napoletano: l'allarmante vicenda

  • Compra 4 biglietti Napoli-Milano e cambia più volte data e ora: alla partenza del treno trova la Polizia

  • Tragedia sull'Aurelia, muore noto medico campano

  • Napoli-Arsenal, dove vedere la partita: non ci sarà diretta in chiaro

  • Piazza Garibaldi, ragazza urla all'uscita della Metropolitana: arriva la Polizia

Torna su
NapoliToday è in caricamento