Pistola carica sotto il tappetino: due arresti a Villaricca

Avevano una semiautomatica, carica e con il colpo in canna, nascosta in auto. Verranno giudicati con rito direttissimo

Fermati ad un posto di blocco sono stati trovati con una pistola sotto il tappetino della loro automobile. È successo a Villaricca dove i carabinieri dell'aliquota operativa di Giugliano in Campania hanno arrestato due uomini con l'accusa di detenzione illegale d'arma da fuoco. I militari hanno scoperto P.M. e G.F. con una pistola carica all'interno della propria auto. I carabinieri li hanno infatti fermati durante un posto di blocco lungo corso Europa. A prima vista i due uomini di 30 e 45 anni sono sembrati subito sospetti ai militari che hanno fermato la vettura ed hanno deciso di perquisirla.

Sotto il tappetino del passeggero hanno trovato una semiautomatica calibro 9 con matricola abrasa e colpo in canna. Il caricatore aveva altri otto colpi al suo interno. Subito i militari hanno stretto le manette ai polsi ad entrambi ed hanno sequestrato l'arma. I due compariranno a breve dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Napoli per la convalida dell'arresto e il processo con rito direttissimo. L'arma invece verrà inviata al Racis di Roma per le analisi e le comparazioni necessarie a stabilire se sia stata utilizzata in fatti di sangue.  

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Sassuolo-Napoli 2-2: gli azzurri sciupano una grande occasione

    • Cronaca

      Lite tra giovanissimi nella zona dei Baretti: un ferito ed un arresto

    • Cronaca

      Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • Incidenti stradali

      Portici, ragazzina investita da un'auto pirata

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Napoli, appalti truccati: 5 misure cautelari

    • Rubavano le auto parcheggiate nel centro commerciale: arrestati

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Smantellato il clan Orlando: erano gli eredi di Polverino e Nuvoletta

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento