Pistola rubata e proiettili in casa: in manette

La polizia ha scoperto un 38enne napoletano a Casalnuovo con l'arma rubata a Teverola nel 2009

Aveva una pistola e proiettili di ogni tipo in casa. Lo hanno scoperto stanotte gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Afragola che hanno arrestato un 38enne napoletano per detenzione illegale d'arma da fuoco, munizionamento da guerra e ricettazione. I poliziotti, dopo una serie di indagini si sono recati a Casalnuovo di Napoli e hanno fatto irruzione in un appartamento in vico San Giacomo, doveva viveva l'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito di un controllo gli agenti hanno rinvenuto all’interno dell’anta destra di un armadio della camera da letto, nascosta tra gli indumenti, una pistola Beretta calibro 9 con caricatore rifornito di 15 proiettili, di cui uno in canna, nonché un caricatore rifornito di sette proiettili calibro 9x19. Hanno ritrovato, inoltre, in un sacchetto di plastica 58 proiettili 9x21. Gli agenti hanno accertato che l’arma era stata rubata in un furto in abitazione commesso nel 2009 a Teverola. L’arma e i proiettili sono stati sequestrati mentre l'arrestato è stato portato nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento