Trovata la nuova arma della camorra: la pistola a penna

La scoperta dei carabinieri all'interno del Parco Verde di Caivano insieme a un kalashnikov

Potrebbe essere definita un'invenzione della criminalità per riuscire a eludere i controlli delle forze dell'ordine. È quello che hanno scoperto i carabinieri nel corso di un blitz che ha portato al sequestro di un kalashnikov, arma tristemente molto più nota, e di una pistola a penna. La scoperta è stata fatta all'interno del rione Gescal nel Parco Verde a Caivano. I militari hanno effettuato una serie di perquisizioni all'interno del rione riuscendo a scovare l'arma particolare all'interno di uno stenditoio. Con la pistola c'erano anche una sessantina di cartucce, sei grammi kobret e due microcamere.

La scoperta del kalashnikov

Continuando nelle perquisizioni i militari hanno scoperto anche il fucile da guerra nascosto all'interno di un terreno incolto sempre nella zona del parco. Era in una busta nera con il relativo munizionamento. Tutto il materiale è stato sequestrato e sono in corso gli accertamenti per risalire a chi appartenessero, confermando il livello di pericolosità del rione.

Potrebbe interessarti

  • Formiche: tutti i rimedi per allontanarle di casa

  • Il miglior bartender d'Italia è Salvatore Scamardella

  • Sai quali sono gli alimenti da non congelare a casa?

  • Per gli atleti delle Universiadi un soggiorno da sogno sulla MSC Lirica

I più letti della settimana

  • Morta sull'Asse mediano: la vittima è Imma Papa

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 24 al 28 giugno: Diego si mette nei guai

  • Muore noto commerciante: il cordoglio sui social

  • Tragico incidente sull'Asse Mediano: morta una donna

  • Un napoletano conquista All Together Now: Rega vince con Pino Daniele e De Crescenzo

  • E' morta Loredana Simioli, raccontò il cancro con grande coraggio

Torna su
NapoliToday è in caricamento