"Ospedali al collasso, non ci sono barelle": l'appello

L'associazione Nessuno tocchi Ippocrate denuncia la "saturazione insostenibile" nei nosocomi partenopei, alle prese con l'emergenza influenza

Caos barelle: immagine d'archivio (foto Clemente)

"La situazione pronto soccorso partenopei è al collasso, non ci sono barelle". Con questo perentorio messaggio si apre l'ultimo post dell'associazione Nessuno tocchi Ippocrate.

"Alle soglie del picco influenzale la situazione dei nosocomi partenopei è caratterizzata da una saturazione insostenibile, non ci sono barelle e le persone sono ricoverate in ogni dove - prosegue la pagina - Addirittura le barelle delle ambulanze 118 vengono trattenute per ore ed ore dal personale del pronto soccorso proprio perché non c’è altro posto dove far distendere i pazienti".

L'appello è a non affollare i pronto soccorso o telefonare al 118 nel caso di semplici influenze. L'invito è invece quello di rivolgersi al "vostro medico di base", oppure nel caso non fosse in servizio contattare l’ex guardia medica. "Possono esservi di aiuto, non esitate a contattarli! - conclude Nessuno tocchi Ippocrate - Il pronto soccorso, come il 118 ,sono a vostra disposizione per una emergenza, febbre, vomito e diarrea non sono emergenze e possono essere gestite tranquillamente a casa".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Notizie SSC Napoli

    Napoli-Lazio 2-1: gli azzurri vincono e convincono nonostante le assenze

  • Cronaca

    Poggioreale, detenuto ingerisce SIM e aggredisce due poliziotti penitenziari

  • Incidenti stradali

    Auto contro un muro: muore una giovane donna

  • Cronaca

    Caso di influenza suina, scuola nel napoletano chiude per pulizia straordinaria

I più letti della settimana

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Telecamere di "Pomeriggio Cinque" a Napoli, Barbara D'Urso interrompe la diretta

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • De Laurentiis commenta la vicenda Koulibaly: "Mi vergogno, uscirò presto dal calcio"

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Muore improvvisamente Michele Leo: il chitarrista aveva 40 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento