Sputi, minacce e violenze sui genitori: lo denuncia la sorella

Nuovo caso di violenze familiari, questa volta a Sant'Antimo. All'uomo, 38 anni, è stato notificato ieri dai carabinieri il divieto di dimora nel suo comune e quello di avvicinamento ai familiari

Trentotto anni, di Sant'Antimo, gli è stato notificato ieri dai carabinieri il divieto di dimora nel suo comune e quello di avvicinamento ai familiari.

Già noto alle forze dell'ordine, l'uomo sarebbe responsabile di maltrattamenti in famiglia.
A sporgere denuncia contro di lui è stata la sorella 36enne.

I carabinieri hanno accertato che “verosimilmente a causa della sua dipendenza dall’alcool”, il denunciato da tempo chiedeva denaro a sorella e genitori (67 e 68 anni, entrambi malati), con violenze e minacce.

Secondo quanto emerso dalle indagini, le vittime erano assoggettate a “costanti violenze psicologiche e fisiche, come sputi, percosse e umiliazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento