Picchiata la moglie del giovane accusato di aver seviziato il 14enne

La donna era in fila in attesa di entrare per un colloquio con il marito al carcewre di Poggioreale. Il giovane si trova rinchiuso nel padiglione Parma che ospita i detenuti accusati di reati sessuali

Carcere © Tm NewsInfophoto

La moglie di Vincenzo Iacolare, il ventiquattrenne arrestato con l'accusa di aver seviziato con un compressore un 14enne ora ricoverato all'ospedale San Paolo, è stata aggredita da alcuni sconosciuti davanti al carcere di Poggioreale. Lo ha reso noto l'avvocato Antonio Sorbilli, difensore di Iacolare.

Il legale ha spiegato che la donna è stata picchiata mentre era in fila in attesa di entrare per un colloquio con il marito. Il giovane si trova rinchiuso nel padiglione Parma che ospita i detenuti accusati di reati sessuali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei suoi confronti sabato scorso, a conclusione dell'udienza di convalida del fermo, il gip Antonio Cairo accogliendo la richiesta del procuratore aggiunto Filippo Beatrice e del pm Fabio De Cristofaro, ha emesso una ordinanza di custodia ritenendo sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e le esigenze cautelari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento