Secondigliano, prende a pugni e morsi la sorella disabile: arrestato

A chiamare i 112 sono stati i vicini. Il 41enne, recluso ai domiciliari per reati di droga, aveva picchiato e preso a morsi su braccia e collo la sorella

(foto di repertorio)

I carabinieri della stazione di Secondigliano hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 41enne del quartiere, con problemi legati alla droga e ai domiciliari proprio per reati in materia di stupefacenti. Senza motivo ha aggredito la sorella portatrice di handicap provocandole un’escoriazione al sopracciglio con ematoma e perdita di sangue e l’ha morsa alla schiena, ad un braccio e al collo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A chiamare il 112 sono stati i vicini. Sul posto i carabinieri di Secondigliano che hanno bloccato l’uomo arrestandolo per maltrattamenti in famiglia.
La vittima invece è stata affidata ai medici in ospedale, curata e dimessa con una prognosi di 10 giorni. Il 41enne è stato tradotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento