Secondigliano, prende a pugni e morsi la sorella disabile: arrestato

A chiamare i 112 sono stati i vicini. Il 41enne, recluso ai domiciliari per reati di droga, aveva picchiato e preso a morsi su braccia e collo la sorella

(foto di repertorio)

I carabinieri della stazione di Secondigliano hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 41enne del quartiere, con problemi legati alla droga e ai domiciliari proprio per reati in materia di stupefacenti. Senza motivo ha aggredito la sorella portatrice di handicap provocandole un’escoriazione al sopracciglio con ematoma e perdita di sangue e l’ha morsa alla schiena, ad un braccio e al collo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A chiamare il 112 sono stati i vicini. Sul posto i carabinieri di Secondigliano che hanno bloccato l’uomo arrestandolo per maltrattamenti in famiglia.
La vittima invece è stata affidata ai medici in ospedale, curata e dimessa con una prognosi di 10 giorni. Il 41enne è stato tradotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento