Aggredisce la moglie per soldi in un centro commerciale: arrestato

L'uomo, un 37enne già noto alle forze dell'ordine, ha provato ad estorcere alla consorte i soldi per acquistare un cellulare, prima di essere bloccato dai Carabinieri

I Carabinieri della tenenza di Quarto, insieme ai colleghi della locale stazione, hanno arrestato per atti persecutori, estorsione e lesioni personali un 37enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine.

L’uomo è stato bloccato mentre tentava la fuga a piedi per le vie del centro, immediatamente dopo aver aggredito la moglie, una 24enne di Pozzuoli, nel parcheggio del Centro Commerciale Ipercoop “Quarto Nuovo”, costringendola a consegnargli prima 50 euro in denaro contante e poi chiedendone altri 100 per l’acquisto di un telefono cellulare.

Attraverso successive verifiche, i militari dell'Arma hanno accertato che l’uomo già in passato si era reso protagonista di analoghi episodi, denunciati ai Carabinieri di Varcaturo.

La donna è stata medicata dai sanitari dell’ospedale Santa Maria delle Grazie per lesioni guaribili in 3 giorni, mentre l’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento