Minacce di morte all'ex moglie e al figlio, colpi di pistola all'esterno del palazzo: arrestato 48enne

L'uomo è accusato di atti persecutori nei confronti dell'ex moglie. E' stato arrestato dai poliziotti dopo aver esploso alcuni colpi d'arma da fuoco all'esterno del palazzo in cui risiedono ex moglie e figlio

Un 48enne napoletano è stato arrestato dalla polizia - commissariato San Paolo - con l'accusa di atti persecutori aggravati nei confronti della sua ex, una 38enne madre di un bambino. Secondo quanto riportato dall'Ansa, l'uomo non si era rassegnato alla fine della sua storia d'amore e perseguitava la donna, che l'aveva denunciato e aveva poi chiesto il trasferimento lavorativo. Il 48enne però è diventato ancora più violento e sarebbe arrivato a minacciare di morte anche il figlio. Pochi giorni fa l'uomo avrebbe esploso tre colpi d'arma da fuoco all'esterno del palazzo dove la donna abita, e le immagini del circuito di videosorveglianza l'avrebbero definitivamente inchiodato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Carabinieri in azione durante la promessa di matrimonio in Comune: tre arresti

Torna su
NapoliToday è in caricamento