Picchia la madre e la sorella per i soldi della droga: in manette

L'arresto a Scampia. Le violenze andavano avanti da tempo

Le violenze andavano avanti da tempo fino a quando sono intervenuti i carabinieri. È successo a Scampia dove i carabinieri hanno arrestato un 30enne per maltrattamenti e violenza in famiglia. I militari hanno stretto le manette ai polsi al giovane dopo essere intervenuti all'interno del quartiere 167, a via Antonio Labriola.

Le violenze 

I carabinieri hanno scoperto che il giovane aveva malmenato sia la madre che la sorella nel tentativo di estorcere loro dei soldi per acquistare droga. Prima le minacce di morte poi quando ha scoperto che non avrebbero ceduto le ha aggredite provocando due traumi e contusioni varie. Secondo quanto ricostruito dai militari, non era la prima volta che si verificavano episodi simili. Il 30enne è stato portato nel carcere di Poggioreale mentre le donne sono state medicate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Riso e verza: la vera ricetta napoletana

  • Allerta meteo prorogata fino alle 14 di domani: l'avviso della Protezione civile

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento