Rifugiati e residenti insieme per Piazza Eduardo De Filippo

La piazza sarà pulita e con rastrelli e picconi, si procederà alla piantumazione di rose, begonie e sacchi di corteccia per mano dei rifugiati dell'associazione e dei residenti del Comitato Civico Foria e Teatri

La facciata del Teatro San Ferdinando

Piazza Eduardo De Filippo diventerà simbolo di integrazione con la presa in carico della sua cura da parte di residenti e rifugiati a partire dalle 10 di venerdì 23 giugno.

L'appuntamento, che rappresenta il primo passo per l’adozione della piazza, è coordinato dalla IV Municipalità di Napoli e organizzato da LESS Onlus, un’impresa sociale che opera sul territorio che comprende i quartieri San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale e la Zona Industriale.

La piazza sarà pulita e con rastrelli e picconi, si procederà alla piantumazione di rose, begonie e sacchi di corteccia per mano dei rifugiati dell’associazione e dei residenti del Comitato Civico Foria e Teatri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’evento testimonia il nostro grande impegno verso l'integrazione e la salvaguardia del decoro urbano nell’area dove in questi giorni è partita anche la raccolta differenziata porta a porta". Con queste parole Giampiero Perrella, presidente della IV Municipalità annuncia la mattinata di impegno civico coordinata dagli assessori municipali Giovanni Parisi e Armando Simeone, che si inserisce nella ‘Settimana Mondiale del Rifugiato’. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

Torna su
NapoliToday è in caricamento