Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Pianura a rischio frane: piano anti-dissesto fermo da 10 anni

 

Ogni volta che piove, le strade a ridosso della collina dei Camaldoli del quartiere Pianura vengono ricoperte da tonnellate di fango. Mese dopo mese, abusivismo dopo abusivismo, il rischio che Pianura diventi una nuova Sarno cresce sempre più. Per questo motivo, nel 1998 fu dato vita a un piano anti-dissesto idrogeologico che prevedeva la realizzazione di 12 vasche di contenimento che avrebbero raccolto il terreno misto ad acqua piovana che viene giù dalla collina nei giorni di maltempo. 

A vent'anni di distanza, quel piano è stato lasciato a metà. Delle 12 vasche, soltanto 8 sono funzionanti. Altre sono state costruite, ma mai aperte e oggi sono dei contenitori abusivi di rifiuti speciali. Gli ultimi interventi risalgono al 2007, eccezion fatta per l'intervento stabilito dal Comune di Napoli per un piccolo lotto. "Il piano - spiega Tommago Nugnes, assessore all'Ambiente della IX Muncipalità - coinvolge l'ex commissariamento al dissesto idrogeologico, la Regione e il Comune. C'è un continuo scaricabarile tra gli enti e, a oggi, è impossible sapere quanti soldi sono stati spesi dal 1998 e quanti ancora dovranno essere spesi. Questo intervento è fondamentale per il quartiere, che si trova inondato dal fango appena le piogge diventano più copiose". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento