Nove anni dalla morte del musicista Petru, ucciso da un commando nella stazione di Montesanto

Il 33enne rumeno suonava la fisarmonica e allietava i passeggeri in attesa del treno. Il 26 maggio 2009 morì, raggiunto dai proiettili durante una rivendicazione di potere da parte di un commando di otto persone. Le iniziative per ricordarlo

(immagini dalla manifestazione dello scorso anno)

Il 26 maggio del 2009 un commando di otto uomini con il volto coperto, per rimarcare l'egemonia del proprio clan sul territorio di Montesanto, esplose diversi colpi di pistola, uno dei quali colpì Petru Birladeanu, 33 anni. Il giovane musicista di organetto, le cui note avevano accompagnato i numerosissimi viaggiatori che quotidianamente transitano per la Stazione di Montesanto, si spense tra le braccia della moglie Mirela, ma nell'indifferenza generale.

LE IMMAGINI DELLA MANIFESTAZIONE DELLO SCORSO ANNO

Mirela è ormai tornata in Romania, ma i giovani del Presidio di Libera Vomero-Arenella hanno scelto di intitolare, oltre che a Gianluca Cimminiello, il presidio proprio a Petru, assumendosi l'impegno di ricordarlo quotidianamente. Domani 26 maggio 2018 ricorre il nono anniversario da quel terribile fatto di cronaca, nove anni dalla morte di Petru. Il Presidio Libera Vomero-Arenella ricorderà il musicista rumeno con due iniziative: alle ore 9.30, i giovani si troveranno presso il Palazzo Mediceo di Ottaviano, bene confiscato al boss Raffaele Cutolo. Qui, insieme ad una delegazione del Liceo "A. Pansini" di Napoli, pianteranno un albero in ricordo di Petru: un gesto che vuole essere segno di una memoria stabile, ben radicata, non confinata ad una data o un anniversario. Alle ore 17, invece, i ragazzi del presidio saranno alla Stazione di Montesanto "Petru Birladeanu". Dal 2016 questo luogo porta il nome di Petru: qui, dove viene conservata la sua fisarmonica, i ragazzi hanno scelto di ricordarlo. Nel corso della manifestazione, vi sarà unintervento musicale a cura di Roberto Ormanni e la lettura di una poesia a cura di Emilio Vittozzi e Valerio Iermano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

Torna su
NapoliToday è in caricamento