Petardi e oggetti contro la polizia, baby gang in azione

L'episodio è avvenuto nel Borgo Sant'Antonio Abate, davanti agli occhi indifferenti e divertiti di alcuni adulti del posto

Cinque poliziotti oggetto di lanci di petardi da parte di ragazzini, il tutto davanti agli occhi del tutto indifferenti di diversi adulti. È la scena, avvenuta nel Borgo Sant'Antonio Abate, denunciata dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli su Facebook.

Al consigliere - cha ha postato il video della scena - le immagini sono arrivate da un cittadino. A realizzare "l'agguato", spiega Borrelli, è stata "una manciata di ragazzini, intenti a nascondere alberi e legnami per il 'fuocarazzo' di Sant'Antonio Abate, a cui bisognerebbe spiegare che non è questo il modo in cui la gente civile vive".

I poliziotti, presi d'assalto, sono stati "costretti a indietreggiare e difendersi con gli scudi da oggetti e petardi lanciati nella loro direzione da ragazzini inferociti e invasati", il tutto "nell'indifferenza degli adulti, alcuni addirittura sorridenti di fronte a una scena allarmante e raccapricciante al tempo stesso". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa è la Napoli di domani?", si chiede l'esponente dei Verdi. "Fuori dal contesto in cui vivono i protagonisti di questa inaccettabile ribellione quale spazio e quale funzione potranno mai occupare e svolgere? Occorre fermarli, cresciuti in ambienti criminali siano tolti alle famiglie e rieducati nei luoghi giusti". "Questi messaggi  - prosegue il consigliere - non possono passare, non possono essere consentiti, bisogna rispondere con severità. Alcuni territori non sono agglomerati urbani bensì polveriere a cui va sottratta la miccia. I ragazzini di Borgo Sant'Antonio Abate hanno dato un assaggio di quanto pericolose possano essere le baby gang".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

Torna su
NapoliToday è in caricamento