Golfo di Napoli, avvistato il pesce palla maculato: "È pericoloso"

Il "Lagocephalus scleratus" è tossico anche se cotto. In alcuni Paesi del Mediterraneo Orientale ha già provocato diverse vittime

Pesce palla

Il "Lagocephalus scleratus", il famigerato pesce palla maculato, proveniente dal canale di Suez, è arrivato nel Golfo di Napoli. Il reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ha lanciato l'allarme, recepito dalla Guardia Costiera di Ischia, richiamando tutti i pescatori del golfo, in quanto si tratta di una specie tossica anche se sottoposta a cottura.

MORTI - Il consumo di questo pesce infatti ha già fatto registrare nei Paesi del Mediterraneo Orientale, molti decessi. In pericolo soprattutto coloro che sono dediti alla pesca sportiva. La capitaneria campana, come segnalato da Repubblica, ha chiesto a chiunque si dovesse trovare dinnanzi al pesce palla di segnalarne la presenza immediatamente, inviando una mail all'indirizzo: pescepalla@isprambiente.it.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi in Messico, indagati 33 elementi della polizia locale

  • Cronaca

    Frana in via Petrarca: colpite tre auto in sosta

  • Cronaca

    Baby gang contro pensionato ed il suo cane: pietre e colpi alla testa

  • Cronaca

    “Furbetti del cartellino” al Comune di Acerra, 40 condanne

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 26 febbraio al 2 marzo 2018

  • Scomparsi a Tecatitlan, giallo sui precedenti di Raffaele Russo: le accuse dal Messico

  • Brumotti torna nel rione Traiano: insulti e lancio di oggetti contro l'inviato di Striscia

  • Scomparsi in Messico, non si hanno più notizie di tre napoletani: cresce la paura

  • Non cadono nella truffa dello specchietto: giovane coppia viene aggredita

  • Napoletani scomparsi in Messico, il vice-governatore di Jalisco: "La polizia non è coinvolta"

Torna su
NapoliToday è in caricamento