Perseguitava la ex moglie nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato 33enne

Le indagini sono partite con la denuncia della donna che a febbraio

I carabinieri di Grumo Nevano hanno dato esecuzione a un'ordinanza di aggravamento di misura cautelare a carico di un 33enne napoletano gravemente indiziato di atti persecutori ai danni della moglie

Le indagini sono partite con la denuncia della donna che a febbraio, per la prima volta e dopo aver abbandonato la casa coniugale per continui maltrattamenti subìti, aveva denunciato tutto ai carabinieri.

I carabinieri avevano chiesto e ottenuto dalla magistratura il divieto di avvicinamento alla vittima, non rispettato dall'uomo, che si era recato presso l’abitazione del suocero, divenuta nel frattempo dimora della donna, proferendo frasi offensive e minacciose per far in modo che la vittima tornasse con lui.

L'uomo, recatosi nuovamente recato nel cortile della vittima e dopo averla offesa, le aveva danneggiato il motorino. Questi nuovi episodi, denunciati ai carabinieri, hanno aggravato la posizione del 33enne e indotto la Procura a richiedere l’ordinanza di aggravamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento