Stese e intimidazioni, blitz dei carabinieri a Napoli Est: trovate armi e bombe carta

I militari hanno trovato pistole pronte a sparare, proiettili e bombe carta, a casa di un 45enne ed in un'autofficina di corso Protopisani

Le armi sequestrate

Blitz dei carabinieri nell'area orientale di Napoli, dove nell'ultimo periodo si sono verificate numerose stese di camorra.

In particolare, a casa di un 45enne attenzionato dai militari, è stato trovato e sequestrato un revolver calibro 38 special carico e pronto a sparare.

VIDEO: IL SEQUESTRO

In un'altra perquisizione, all'interno di un'autofficina su corso Protopisani, nascosti a bordo di un'auto c'erano un giubbotto antiproiettile, 88 cartucce calibro 9 e 11 calibro 38. Il vano motore di un'altra vettura nascondeva invece una pistola semiautomatica da tiro rapido, anche questa carica e pronta a sparare.

Sulla seconda vettura anche 10 cartucce e una bomba carta, della tipologia solitamente utilizzata per atti intimidatori a negozi o ad avversari ma con un innesco elettrico anziché la usuale miccia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A Napoli calano i reati del 7%. Ridotti di un terzo gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza

  • Incidenti stradali

    Drammatico impatto di ritorno dal matrimonio, feriti quattro giovani

  • Cronaca

    Ucciso per errore dai killer, arresti per l'omicidio di Giovanni Galluccio

  • Attualità

    BBC World News nella redazione di NapoliToday: focus su criminalità e politica

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Piogge e temporali su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Incidente stradale in via Diocleziano: un morto e tre feriti

  • Sparatoria a piazza Nazionale, Salvatore Nurcaro sta meglio: vicina la dimissione

Torna su
NapoliToday è in caricamento