Cade in una buca e porta il Comune in tribunale: perde la causa

La difesa ha dimostrato che “il cittadino conosceva bene la zona in quanto da lui praticata spesso"

Immagine d'archivio

Causa persa. L'uomo sosteneva di essersi fatto male cadendo in una buca stradale, nel marzo 2010, nei pressi di via Matteotti, e aveva quindi denunciato il Comune di Napoli perché la buca non era segnalata e non evidente in quanto coperta da acqua piovana.

Ma la Corte di Appello di Napoli ha rigettato il ricorso dell'uomo, anzi questo è stato condannato al pagamento delle spese processuali.

La richiesta risarcitoria per danni era di 23mila euro, dato che – come documentato con referto medico – l'uomo aveva riportato gravi lesioni. La difesa però ha dimostrato che “il cittadino conosceva bene la zona in quanto da lui praticata spesso e, dunque, in grado di conoscerne le condizioni di dissesto del manto stradale, visto che la buca era quasi al centro della carreggiata, era di notevoli dimensioni e se davvero profonda, avrebbe dovuto tenere un atteggiamento di maggiore attenzione e prudenza”.

Nello sposare la tesi del Comune di Napoli, i giudici hanno sottolineato che il fasso è accaduto “in pieno giorno e nell'ora di massima visibilità”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dalla morte della figlia alle donazioni per i clochard: "Portiamo il sorriso Karol"

  • Cronaca

    Tenta di rubare i cavi elettrici: 42enne cade nel vuoto e muore

  • Politica

    De Luca: "Reddito di Cittadinanza ai camorristi e ai finti separati"

  • Cronaca

    Maxi esercitazione antisismica nei Campi Flegrei, l'annuncio della Protezione civile

I più letti della settimana

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Telecamere di "Pomeriggio Cinque" a Napoli, Barbara D'Urso interrompe la diretta

  • De Laurentiis commenta la vicenda Koulibaly: "Mi vergogno, uscirò presto dal calcio"

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 21 al 25 gennaio

  • Muore improvvisamente Michele Leo: il chitarrista aveva 40 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento