Prima operazione in ospedale realizzata da un robot

È accaduto al Pascale. "Il decorso post-operatorio è stato regolare e molto più breve della chirurgia tradizionale"

Medico

Intervento d’avanguardia all'ospedale Pascale, dove un paziente è stato operato al fegato da un robot, senza l'aiuto delle mani di un chirurgo in carne e ossa. L'asportazione di un nodulo di epatocarcinoma di 2 centimetri e mezzo tra il secondo e il terzo segmento epatico è stata effettuata all'Istituto dei tumori di Napoli mediante l'utilizzo del ''robot da Vinci'' dai medici Francesco Izzo, Vittorio Albino, Maddalena Leongito e dall'anestesista Rosanna Iodice. Sotto i bracci meccanici del robot è rimasto per due ore un uomo di 73 anni affetto da cirrosi epatica HCV correlata. L'intervento è perfettamente riuscito, senza complicanze né imprevisti, e il paziente è stato dimesso dopo appena quattro giorni.

''Il decorso post-operatorio - dice Izzo - è stato regolare e molto più breve della chirurgia tradizionale. Tale approccio ha dimostrato tutti i vantaggi delle tecniche mini-invasive, quali la chirurgia laparascopica e robotica tra cui i più evidenti sono una veloce ripresa della funzionalità epatica''. Il 'robot da Vinci' è in dotazione all'Istituto Pascale di Napoli dallo scorso novembre, ma questa è la prima volta che viene usato su un paziente affetto da carcinoma primitivo del fegato, che nel sud Italia a causa dell'endemia dell'epatite virale, l'incidenza è di tre volte più alta rispetto al resto di Italia, con un 47 per cento di recidiva nei primi due anni dopo un intervento chirurgico e con un alto tasso di mortalità. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento