Ercolano, in località ex Macello nuovo parco giochi per i bambini

L'area verde è stata realizzata dall'amministrazione comunale e inaugurata dal primo cittadino Buonajuto. La GORI ha provveduto a installare alcune giostre che rientrano nel progetto di adeguamento del sistema fognario. Chiusi gli scarichi a mare

(foto GORI)

Nell’ambito dell'adeguamento funzionale e completamento del sistema fognario del comune di Ercolano realizzata da GORI, è stato realizzato un nuovo parco giochi nell'ex Macello, inaugurato oggi alla presenza del sindaco Ciro Buonajuto e del direttore tecnico di GORI Antonio De Cicco. I lavori di adeguamento del sistema fognario ha consentito la chiusura di tutti gli scarichi a mare, che confluiranno nell’impianto di depurazione di Napoli Est. Nel nuovo parco giochi sono state installate, con la collaborazione di GORI, giostre, impianto di irrigazione e verde pubblico. Il progetto di adeguamento ha portato quindi grandi benefici in termini ambientali all'intera zona. 

All'inaugurazione hanno partecipato attivamente anche tanti piccoli alunni dell’istituto comprensivo 5 “A.Maiuri” che si trova in via D’Annunzio. "Un momento importante in una città con pochi spazi verdi", ha commentato il sindaco Buonajuto. "C'è anche un'altalena che può ospitare anche bambini disabili, un bel segnale di integrazione. Presto sarà aperto anche un parco in via Consiglio e, dopo attenta ristrutturazione, sarà riaperto dopo dieci anni il parco comunale in piazza Pugliano". 

5-3-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento