Panchine anti-clochard a piazza Carlo III: "Sono indegne per un Paese civile"

"Chiediamo al sindaco che vengano rimossi i ganci in ferro dalle panchine di piazza Carlo III", protestano gli aderenti al gruppo Facebook "Via le panchine della vergogna da piazza Carlo III"

Panchine anti clochard (Foto Facebook)

Stanno generando numerose polemiche le panchine definite anti-clochard, visto che impediscono alle persone di stendersi e dormire su di esse, a causa della presenza di un bracciolo che divide le due estremità.

A porre l'attenzione sulla questione è stato il gruppo Facebook "Via le panchine della vergogna da piazza Carlo III",  creato da alcuni residenti della zona indignati per tale installazione sperimentata negli scorsi mesi anche nella città di Bergamo, poi fallita con la rimozione ordinata dalla Giunta comunale lombarda.

Ecco l'appello lanciato dai residenti a Luigi de Magistris: "Chiediamo al sindaco che vengano rimossi i ganci in ferro dalle panchine di piazza Carlo III. Un provvedimento bieco di cui la nostra amministrazione dovrebbe prendere atto ed intervenire prontamente, così come è stato già fatto in numerose altre città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento