Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Paura al Don Bosco, uomo tenta di sfilare pistola alla guardia giurata

I fatti si sono verificati stamattina. Il video delle telecamere di sorveglianza

 

Non c'è pace per l'ospedale Don Bosco di Napoli. E' il commissario dell'Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva a diffondere un video che ritrae il tentativo da parte di un uomo di sfilare la pistola dalla fondina di una guardia giurata in servizio all'interno del presidio ospedaliero. I fatti si sono verificati questa mattina. 

Il video, estratto dal sistema di sorveglianza, mostra una donna in preda a una crisi di nervi sul pavimento: "La donna a terra si dimena per il dolore di un congiunto ricoverato in rianimazione" specifica Verdoliva. Il personale del Don Bosco cerca di calmare la signora, ma andando un po' più avanti, si nota un uomo che, sfruttando il momento di confusione, raggiunge la guardia e tenta di sottrargli l'arma da fuoco.

Fortunatamente, il malintenzionato è stato fermato e reso inoffensivo. "Questo è uno spaccato del contesto sociale nel quale, molto spesso, sono costretti a lavorare le donne e gli uomini del San Giovanni Bosco. - scrive Ciro Verdoliva in una nota - Un contesto sociale gravemente degradato, nel quale in molti casi la legalità e il rispetto della vita e degli altri sono valori ormai lontani dal sentire comune. Come commissario straordinario dell’Asl Napoli 1 Centro il mio obiettivo è restituire dignità all’Azienda, restituire una dimensione di lavoro possibile a queste donne e questi uomini. Eroi per caso, ma certamente eroi, che nonostante tutto continuano a fare il proprio dovere con abnegazione e dedizione"

Parole, quelle del commissario che si ricollegano allo scandalo, l'ennesimo, che nei giorni scorsi ha colpito l'ospedale, definito dalla Procura di Napoli come base logistica del gruppo camorristico denominato Alleanza di Secondigliano. Secondo i magistrati, il controllo dei clan è stato perpetrato con la partecipazione del personale, anche se, al momento, nessuno risulta ancora indagato. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento