Coronavirus, l'appello dal Cotugno: "Ospedale pieno. Rispettate le regole e restate a casa"

 

La situazione all’ospedale Cotugno sta diventando complicata, ogni giorno aumentano i ricoveri per i casi di Coronavirus e le stanze orami sono piene. Nella giornata del 19 marzo il Consigliere Regionale dei Verdi e membro della Commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli ha fatto visita al Direttore Generale dell’azienda ospedaliera dei Colli, Maurizio di Mauro, per verificare la situazione del nosocomio partenopeo.

"Ci sono ancora troppe persone per strada e questo è sintomo di imbecillità. Non è giustificabile che ci sia gente che, fregandosene degli altri, pensi di poter circolare liberamente per strada. L'unica possibilità per debellare questa situazione è stare a casa ed evitare la diffusione di questo virus. Noi stiamo facendo il nostro, dobbiamo stare qui e metterci a disposizione delle persone che hanno bisogno. Chi non sta a casa e scende, rischia di renderci la vita impossibile. Sono d'accordo con l'impiego dell'Esercito. L'importante è che la gente resti murata in casa. Non ci sono alternative. In questo momento il Cotugno è pieno. Abbiamo circa 150 ricoveri tra terapia intensiva e posti letto ordinari. Abbiamo già vinto per quello che stiamo facendo. Tutti, nessuno escluso, stanno dando l'anima: medici, infermieri, operatori sanitari. Sono convinto che alla fine ne usciremo e ne usciremo bene, nel più breve tempo possibile", le parole del direttore di Mauro. 

"Il direttore ha confermato la gravita della situazione d’emergenza che stiamo attraversando e l’importanza di attenersi alle regole di sicurezza, noi diffondiamo il suo appello. Siamo assolutamente favorevoli alla presenza dell'esercito sul nostro territorio e anche di presidi fissi di polizia nei pronto soccorso. È tempo di far rispettare le regole in modo più forte", ha aggiunto il Consigliere Borrelli.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento