Corpo carbonizzato sull'Asse Mediano: è faida di camorra

Il corpo, di un uomo, era nei pressi dell'uscita di Grumo Nevano: è stato prima ucciso con due colpi al volto e poi bruciato. Indagano i carabinieri e la Dda. In zona altre esecuzioni di camorra simili

Carabinieri (foto d'archivio)

Terribile scoperta, stamane, a Grumo Nevano: all'uscita dell'Asse Mediano è stato trovato un cadavere carbonizzato. Si tratta di un uomo del quale non si conoscono ancora le generalità. Trovato riverso a terra in una strada sterrata, è stato con ogni probabilità prima ucciso con due proiettili in pieno viso e poi dato alle fiamme.

Sul posto, ricevuta la segnalazione, si sono immediatamente recati i carabinieri della compagnia di Casoria che stanno indagando. A trovare il cadavere è stato un carabiniere in pensione, che transitava in zona. Nelle vicinanze, lo scorso anno, furono uccisi con modalità simili altri due uomini. In quei casi si trattava di esecuzioni camorristiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si sta indagando per risalire all'identità della salma ed ai motivi del suo omicidio. Sul luogo del delitto si è recato in mattinata il pm della Dda Catello Maresca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento