Donna uccisa in casa durante una rapina: arrestato il "basista della banda"

Stefania Fragliasso è morta per asfissia

E' stata arrestata dai carabinieri di Poggioreale una terza persona ritenuta coinvolta nell'omicidio di Stefania Fragliasso, la 76enne trovata morta tre mesi fa nella sua abitazione di via Santa Lucia ai Filippini a Gianturco.

 Il gip, al termine dell'udienza di convalida, ha emesso nei confronti del presunto basista della banda una misura cautelare in carcere per rapina e concorso in omicidio aggravato. Ad uccidere la 76enne, come emerso dall'autopsia, un'asfissia provocata da un indumento intimo utilizzato dai rapinatori per evitare che la donna potessere urlare e chiedere aiuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arresti

Lo scorso 22 maggio i carabinieri arrestarano altre due persone, un rumeno ed una italiana, per la rapina e per l'omicidio di Stefania Fragliasso. E' caccia agli altri due componenti della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Musica napoletana in lutto, si è spento Luciano Rondinella

Torna su
NapoliToday è in caricamento