Omicidio San Giovanni: ritrovato lo scooter dei killer

I killer l'hanno nascosto a pochi chilometri dal luogo del delitto dopo averlo dato alle fiamme

Arriva la prima svolta nelle indagini per l'omicidio di Luigi Mignano, il 57enne ucciso a colpi di pistola ieri mattina dinanzi a una scuola del rione Villa a San Giovanni a Teduccio. Gli investigatori hanno ritrovato lo scooter utilizzato per mettere a segno l'azione omicidiaria. A bordo dello stesso erano arrivati i due killer che hanno ucciso l'uomo e ferito il figlio Pasquale di 32 anni, tutto questo davanti a un bambino di quattro anni e con centinaia di altri piccoli che stavano entrando a scuola.

Le urla strazianti dei parenti della vittima (VIDEO)

Il ritrovamento 

Lo scooter è stato ritrovato a pochi chilometri dal luogo del delitto. Come sempre in questi casi, è stato dato alle fiamme per provare a depistare le indagini. Già diversi testimoni, però, ieri avevano identificato il mezzo sul quale erano arrivati i sicari fornendo importanti dettagli alle forze dell'ordine. Si cerca tra gli affiliati dei due clan contrapposti in quella zona: i Rinaldi e i Mazzarella. I killer hanno esploso 12 colpi d'arma da fuoco risultati fatali per il 57enne.

Le parole di Roberto Saviano 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento