Assassinato perchè aveva l'auto uguale a quella del boss: quattro arresti

L'omicidio di Salvatore Barbaro fu compiuto nel 2009 nei pressi degli Scavi di Ercolano. I quattro arrestati fanno parte del clan degli "Ascione - Papale"

Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea a carico di quattro persone ritenute esponenti del clan camorristico degli “Ascione – Papale”.

I malviventi sono ritenuti responsabili a vario titolo, di un omicidio perpetrato il 13 novembre 2009 a Ercolano, durante una fase di conflitto armato contro i “Birra – Iacomino”. I militari dell’Arma hanno appurato che Salvatore Barbaro, l’uomo assassinato nei pressi degli scavi di Ercolano, era completamente estraneo a dinamiche criminali. Le indagini hanno consentito inoltre di accertare che fu ucciso per errore, esattamente perché preso per un affiliato al clan rivale, con il quale aveva in comune solo il modello di auto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orrore in caserma, carabiniere suicida a Miano

  • Cronaca

    Dolori lancinanti all'addome: in ospedale le rimuovono una cisti di 13 kg

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli, condannati sei ultrà

  • Economia

    Aumenta la tassa di soggiorno, scatta la protesta degli albergatori

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Terremoto, sciame sismico di decine di scosse tra Napoli e Pozzuoli

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • "Sciopero per il clima", domani in corteo anche gli studenti napoletani

  • Paura a Pomigliano, rapina a mano armata nell'ufficio postale

Torna su
NapoliToday è in caricamento