Infilzato con una katana e colpito con una mazza: muore dopo sette mesi un 42enne napoletano

I fatti risalgono allo scorso gennaio: l'uomo era stato colpito da un 22enne e da un 34enne per motivi passionali. I due aggressori sono stati già arrestati

E' morto oggi, dopo sette mesi di agonia, il 42enne napoletano aggredito lo scorso gennaio a colpi di katana e mazza da baseball. L'uomo era ricoverato da tempo all'Ospedale del Mare, poi trasferito al Loreto Mare. Ma le sue condizioni non sono migliorate. A gennaio fu vittima di un'aggressione probabilmente ordita per motivi passionali: un 22enne e un 34enne avevano preparato la spedizione punitiva, portando katana e mazza da baseball.

Infilzato con una katana e colpito con una mazza da baseball

La katana, una spada giapponese lunga ben 87 cm, era stata poi recuperata poi dai militari dell’arma lungo la statale 162 all’altezza dello svincolo per Pomigliano, dove era stata abbandonata dai due. Gli aggressori erano stati arrestati poche ore dopo l'aggressione dai carabinieri di Poggioreale.

A colpire il 42enne oggi deceduto è stato l'ex compagno della sua nuova fidanzata. La notizia è riportata da Cronache della Campania. 

Potrebbe interessarti

  • Tartarughe d'acqua: fuorilegge dal 31 agosto

  • Filumena Marturano è veramente esistita e abitava in Vico San Liborio

  • Napoli e le isole viste dallo Spazio: la foto mozzafiato

  • Smettere di fumare: tutti possono farlo. Ecco come

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Mezze maniche cremose ai pistacchi: primo velocissimo e goloso

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • ANTEPRIMA - Don Balon: "Il Real offre al Napoli Nacho e James per Koulibaly"

Torna su
NapoliToday è in caricamento