Infilzato con una katana e colpito con una mazza: muore dopo sette mesi un 42enne napoletano

I fatti risalgono allo scorso gennaio: l'uomo era stato colpito da un 22enne e da un 34enne per motivi passionali. I due aggressori sono stati già arrestati

E' morto oggi, dopo sette mesi di agonia, il 42enne napoletano aggredito lo scorso gennaio a colpi di katana e mazza da baseball. L'uomo era ricoverato da tempo all'Ospedale del Mare, poi trasferito al Loreto Mare. Ma le sue condizioni non sono migliorate. A gennaio fu vittima di un'aggressione probabilmente ordita per motivi passionali: un 22enne e un 34enne avevano preparato la spedizione punitiva, portando katana e mazza da baseball.

Infilzato con una katana e colpito con una mazza da baseball

La katana, una spada giapponese lunga ben 87 cm, era stata poi recuperata poi dai militari dell’arma lungo la statale 162 all’altezza dello svincolo per Pomigliano, dove era stata abbandonata dai due. Gli aggressori erano stati arrestati poche ore dopo l'aggressione dai carabinieri di Poggioreale.

A colpire il 42enne oggi deceduto è stato l'ex compagno della sua nuova fidanzata. La notizia è riportata da Cronache della Campania. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Allerta meteo e scuole chiuse: le ragioni e le possibili soluzioni

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento