Duplice omicidio nel napoletano: uccisi un 33enne e un 32enne

Le vittime, Francesco Tafuro e Marcello Liguori, erano in auto a Saviano quando sono state sorprese dai killer. Indagano i carabinieri

Duplice omicidio a Saviano. Con numerosi colpi d'arma da fuoco sono stati uccisi Francesco Tafuro, 33 anni, e Marcello Liguori, 32 enne già noto alle forze dell'ordine per gioco d'azzardo.

L'agguato poco dopo le 23.30 in via Olivella, una zona di campagna della cittadina vicino Nola. Le vittime erano in auto quando sono state sorprese dai killer. Un cadavere è stato rinvenuto all'interno della vettura e l'altro a poca distanza dalla macchina. Indagini dei carabinieri della Compagnia di Nola e del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna.

Nel giro di pochi giorni sono già cinque gli omicidi: lo scorso 6 febbrario, a Marigliano, fu ucciso, davanti casa, Francesco Esposito di 33 anni. A Napoli, nei quartieri Bagnoli e Miano, la notte tra il 4 e il 5 febbraio scorsi, furono ammazzati a distanza di poche ore, Giuseppe Calise, di 24 anni e Pasquale Zito, 21 anni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aggressione razzista in pieno centro, spari contro un ragazzo africano

  • Politica

    Presentazione cartellone San Carlo, duro attacco di De Luca a de Magistris

  • Politica

    Revoca scorta, da Saviano durissima risposta a Salvini: “Ministro della Malavita"

  • Cronaca

    Brutale aggressione nella Circum di Pompei: condannati i membri del branco

I più letti della settimana

  • Gordon Ramsay in vespa rosa a Napoli

  • De Laurentiis: "Il mio unico rimpianto è non aver tenuto Quagliarella"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 25 al 29 giugno 2018

  • L'Oroscopo dell'astrologo napoletano Franko Angelone: settimana dal 18 al 24 giugno

  • Esplosione nei pressi di via Toledo: incendio e paura per gli abitanti

  • Fuorigrotta, ventunenne picchiato e accoltellato: è in gravi condizioni in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento