Napoletano ucciso nel milanese, i killer: "Abusò di una bambina"

Un 34enne ed un 26enne si sono costituiti a meno di 24 ore dall'agguato. Il primo avrebbe avuto una bimba con una delle figlie della vittima: sarebbe stata vittima di molestie da parte dell'uomo ucciso

Foto di D.Bennati

Si arricchisce di nuovi inquietanti particolari la vicenda dell'omicidio, avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Rozzato, nel Milanese, del 63enne napoletano Antonio Crisanti. I suoi due presunti killer si sono costituiti ai carabinieri: si tratta di un 34enne ed un 26enne.

L'omicidio di Crisanti

Il più giovane è la persona che avrebbe guidato lo scooter, mentre il 34enne sarebbe il killer che materialmente ha sparato contro Crisanti, colpendolo con quattro proiettili a collo, testa e addome. I militari già dalla serata di ieri avevano stretto il cerchio delle indagini attorno a loro.

I killer si costituiscono

Stando a quanto appreso da MilanoToday, l'uomo che ha sparato avrebbe avuto una figlia con una delle figlie della vittima. Suo fratello – noto alle forze dell'ordine perché nel giro del traffico di droga – avrebbe invece a sua volta sposato un'altra delle figlie di Crisanti.

A monte dell'agguato di ieri ci sarebbero alcune presunte molestie del 63enne ucciso su di una bambina, pare proprio la figlia del presunto assassino.

Non è ancora chiaro - sebbene appaia sempre meno probabile - se questo omicidio sia collegato a quello avvenuto diverse ore prima a Basiglio, dove è stata uccisa un'altra persona di origini napoletane, Giuseppe Giuliano.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Leggi la notizia su MilanoToday.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento