Agguato Miano, trovato arsenale militare a pochi passi dal luogo dell'omicidio Bocchetti

Sequestrati tre fucili e centinaia di munizioni in un garage

Foto Romano

E' stato trovato dai carabinieri un arsenale di armi da guerra in un garage di Miano, nel corso di controlli dopo l'omicidio di Stefano Bocchetti di ieri. Sequestrati tre fucili e centinaia di munizioni. Proprio in un locale di Via Parise, poco distante dalla sala giochi in cui ha perso la vita il 44enne, i militari hanno rinvenuto due fucili mitragliatori automatici (un M4 Colt e un Beretta CX4 con mirino di precisione), un fucile a pompa con calciolo e canna mozzati, 400 munizioni di vario calibro, due giubbotti anti proiettile, due caschi, caricatori e componenti di armi. Un vero e proprio arsenale di armi da guerra perfettamente lubrificate e pronte a sparare. Nel locale anche materiale vario per il confezionamento ed il taglio degli stupefacenti. Tutte le armi saranno sottoposte ad accertamenti per verificare se siano state utilizzate per fatti di sangue.

VIDEO DEL BLITZ NEL GARAGE

armi miano-2

Omicidio sala giochi

Stefano Bocchetti è stato ammazzato il 23 gennaio in una sala giochi di vico Valente. Gli inquirenti riportano che la vittima era un ex esponente del clan Lo Russo. È stato ucciso alle 6.30, in quello che sembrerebbe a tutti gli effetti un agguato camorristico. Diversi i proiettili sparati al suo indirizzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il video

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento