Omicidio Alessandra Madonna: la procura ricorre in Appello

Troppo mite la condanna per omicidio volontario. La procura di Napoli nord spinge per l'omicidio volontario

Una condanna troppo mite per omicidio stradale. Non ci sta la procura di Napoli nord che ha deciso di presentare appello per la condanna inflitta a Giuseppe Varriale per l'omicidio dell'ex fidanzata Alessandra Madonna. Il sostituto procuratore Valeria Palmieri ha presentato appello per la condanna a quattro anni e otto mesi per omicidio stradale inflitta al 26enne di Mugnano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La procura aveva chiesto una condanna molto più dura e per un reato molto più grave: 30 anni per omicidio volontario. Il Gup Antonino Santoro ha valutato diversamente a novembre considerando il reato molto meno grave di quanto ipotizzato dal pubblico ministero. Per questo motivo la procura ha deciso di ricorrere ai giudici di Appello nel tentativo di vedere affermata la responsabilità penale dell'imputato secondo i canoni dettati dall'inchiesta condotta dai magistrati napoletani. In seconda istanza il pm ha chiesto che venga considerata almeno l'ipotesi dell'omicidio preterintenzionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento