Napoli, boom di officine abusive in zona Vasto-Arenaccia: sequestri

La Polizia Locale ha chiuso 4 officine completamente abusive in zona Vasto e Arenaccia: mancavano autorizzazioni, iscrizioni alla Camera di Commercio, passi carrabili

(foto di repertorio)

La Polizia Municipale con il personale del Reparto Ambientale e di concerto con il reparto territoriale della U.O. San Lorenzo, ha effettuato, nel mese di maggio, controlli nella zona di San Lorenzo. Sono state infatti chiuse una serie di officine meccaniche. In zona Vasto un'officina di moto è stata chiusa per illeciti sia penali che amministrativi perché completamente sprovvista di autorizzazioni, di licenza di avvio dell’attività e iscrizione alla camera di commercio, priva di licenza per il passo carrabile, dell’autorizzazione e dei sistemi di immissione in atmosfera, nonchè del contratto di smaltimento rifiuti speciali e pericolosi. Al momento le sanzioni amministrative contestate dagli agenti ammontano a circa cinquemila euro. 

Stessa sorte per una seconda officina meccanica di riparazione moto e scooter operante in zona Porta Capuana, il cui titolare, un 35enne napoletano, risultava sprovvisto di qualsiasi titolo autorizzativo amministrativo, sanitario, di gestione dei rifiuti e di licenza per il passo carrabile. Anche in questo caso quindi è stata sottoposta a sequestro penale l’intera attività, al fine di interrompere l’illecita produzione di rifiuti speciali e pericolosi ed il loro smaltimento illecito, chiusa la porta carraia con sigilli e piombo. Stessa sanzione irrogata dagli agenti operanti come nel primo caso.

Nei giorni precedenti era stata sequestrata un’altra officina di riparazione scooter completamente abusiva al Vasto, condotta da un napoletano di anni 38, attualmente in stato di detenzione per altri reati. Stessa tipologia di illeciti per conduzione completamente abusiva dell’attività di meccanica di moto. 

Invece in zona Arenaccia un napoletano di anni 34 conduceva in maniera completamente illecita un officina di riparazione di automobili, sempre senza alcun titolo autorizzativo, risultava già contravvenzionato per illeciti amministrativi dalla stessa Polizia Locale di Napoli ed in violazione dei sigilli apposti ai macchinari e agli attrezzi nel mese precedente. Entrambi in sequestro e apposizione di sigilli alle porte carraie e multa per gli illeciti amministrativi di circa cinquemila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento