"Piove nelle aule e paghiamo per alternanza scuola-lavoro". Studenti occupano il Cuoco

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Edifici fatiscenti, laboratori mai utilizzati, infiltrazioni d'acqua nelle aule, topi morti in giardino e soldi messi di tasca proprio per l'alternanza scuola-lavoro. La lista delle lamentele degli studenti del Liceo Cuoco-Campanella di Napoli è lunghissima. Da alcuni giorni, i ragazzi del collettivo studenti hanno occupato il plesso di via De Gasperis, uno dei tre che compongono l'istituto. 

Paradossalmente, la sede di via De Gasperis è quella messa meglio perché restituita alla popolazione studentesca poco tempo fa dopo anni di lavori. "Nonostante questo - racconta uno studente - nelle giornate di pioggia, l'acqua entra nelle classi. Inoltre, i laboratori tematici, presentati come fiore all'occhiello alla riapertura della scuola, non sono mai stati utilizzati e, a oggi, sono chiusi con catenaccio e tanto di cartello che li definisce inagibili. Le classi sono costretti a uscite sfalsate perché le scale non possono reggere il peso di tutti i ragazzi contemporaneamente". 

Molto peggio succede nelle altri sedi. "Nel plesso di via Stella - prosegue il giovane - si formano dei buchi nel pavimento, che vengono coperti con stucco e con i banchi per evitare che i ragazzi passino. I neon si staccano dal soffitto e ci capita anche di fare lezione mentre in aula scorre l'acqua. Esiste, poi, un problema di igiene nel giardino dei Miracoli, la terza sede, dove sono frequenti i ritrovamenti di topi morti". 

Ma a togliere il sonno agli studenti del Cuoco non ci sono solo i problemi strutturali. "Abbiamo molti problemi con l'alternanza scuola-lavoro - spiega un altro studente - perché i programmi iniziano sempre tardi e per completare le ore previste per legge ci obbligano a cose strane. Per esempio, ci hanno obbligato a pagare 280 per la permanenza in una struttura dove abbiamo fatto solo sport. Io stesso ho pagato 300 euro per attrezzature di un progetto di scuola-lavoro. Soldi che mi avrebbero dovuto rimborsare ma che non ho ancora visto". 

La protesta proseguirà finché non arriveranno risposte: "La scuola cade a pezzi e l'unica risposta che arriva dal Ministero è quello di piazzare nelle scuole cani antidroga. Non ci sembra la cosa più urgente". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Umbertone riceve una telefonata da Babbo Natale: la reazione del bimbo è già virale (VIDEO)

  • Cronaca

    Albero di Natale rubato e poi ritrovato: ecco come l'hanno portato via /Video

  • Video

    Nennella inaugura a Milano, i video di Zia Flavia Food n'boobs

  • Cronaca

    Strage al quadrivio di Secondigliano, i familiari delle vittime: "Lo Stato ci chiede indietro i soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento