Emergenza case, occupano l'edificio dei frati: "Ma vogliono sgomberarci"

Quaranta adulti e otto bambini sono da stamattina nel palazzo della Confraternita dei servi di Gesù, disabitato da anni, che affacci su piazza Miraglia. I religiosi hanno già chiesto lo sgombero. Gli attivisti: "Devono farne un albergo"

L'occupazione

Stamane, intorno alle 8, sono entrati nelle sale del palazzo che affaccia su piazza Miraglia: alcune famiglie - circa quaranta adulti e otto bambini - hanno occupato l'edificio della confraternita dei "servi di Gesù", da due anni vuoto. L'occupazione, portata avanti in nome del diritto alla casa, ha però immediatamente trovato ostacoli da parte dei titolari dell'edificio. In poche ore i frati hanno formalizzato l'istanza di sgombero, previsto nelle prossime ore.

Secondo quanto scritto dal gruppo di lotta per il diritto alla casa "Magnammece 'o pesone", l'edificio sarebbe in realtà destinato a diventare "l'ennesimo albergo". "Abbiamo chiesto di aprire un dialogo e una trattativa su risposte possibili alle persone che ora vivono nella struttura - spiegano gli attivisti - ma a quanto pare l'unica risposta sarebbe al momento la formalizzazione della richiesta di sgombero. Non una memorabile dimostrazione di 'solidarietà sociale'".

"Le persone che oggi sono entrate nel palazzo di piazza Miraglia - scrive ancora Magnammece 'o pesone - esponendo lo striscione 'Prima i poveri! Diritto alla casa per tutti e tutte' esprimono il diritto di resistenza dei ceti popolari nei quartieri storici di questa città contro l'assenza di politiche adeguate a garantire il diritto all'abitare dei più deboli, e l'irresponsabilità sociale della grande proprietà immobiliare anche quando si ammanta della retorica di ente morale o religioso".

L'appuntamento rivolto "a tutte le persone solidali" con gli occupanti è per oggi pomeriggio alle 16, quando si terràr un'assemblea contro il rischio di sgombero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla in via Toledo, da Alcott c'è Oslo de "La casa di carta"

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento