Obesità infantile, Campania maglia nera: “È un'epidemia”

Il 6% dei bambini tra gli 8 e i 9 anni è severamente obeso. I dati diffusi da Alfa Omega, primo convegno nazionale sul tema

Bambini in sovrappeso

L'obesità infantile in Campania è un problema. I dati – di Ministeri dell'Istruzione e della Salute e relativi al 2015 – evidenziati oggi nell'ambito della seconda giornata di "Alfa Omega", il primo convegno nazionale sulla prevenzione in corso a Città della Scienza, parlano chiaro: il 6% di quelli tra gli 8 e i 9 anni è severamente obeso, ben 23.059, mentre gli obesi sono 82.080 e quelli sovrappeso 103.841. Si tratta del primato (negativo) in Italia.

“Un bambino obeso ha un'alta probabilità di diventare un adulto obeso, con tutti i connotati patologici che lo accompagneranno per tutta la vita - spiega Silvia Savastano, professoressa di endocrinologia all'Università Federico II e relatore della tavola rotonda "Occhio alla bilancia. Stop all'epidemia di obesità" - per invertire la rotta è necessario partire dall'informazione, che veda insieme la scuola, i genitori, le istituzioni".

Secondo i dati, infatti, solo il 29% delle madri di bambini in sovrappeso si pone il problema della quantità di cibo assunta dal bambino, e solo il 41% delle madri di bimbi fisicamente poco attivi ne è consapevole. Incidono anche le difficoltà economiche e con basso livello d'istruzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

  • Vaselina: un ottimo lubrificante ma non per tutto

Torna su
NapoliToday è in caricamento