Orrore a Cardito, per la piccola Noemi è gara di solidarietà

È stata lanciata per lei una raccolta di fondi e beni, soprattutto libri: è una bambina educata che ama studiare. Sta meglio, dopo l'intervento ad un orecchio cui si è dovuta sottoporre

Sta meglio la piccola Noemi, la bambina di 8 anni ricoverata nel reparti di Neurologia del Santobono dopo la tragedia di domenica scorsa a Cardito. Per lei, con si sta attivando una catena di solidarietà.

La piccola non sa ancora della morte di Giuseppe, il fratellino, picchiato a morte dal patrigno Tony Essobti. La stessa persona che aveva infierito su di lei, massacrandola di botte. Noemi parla con tutti, risponde alle domande. È tranquilla, guarda la televisione e aspetta di guarire. Ha subito un intervento all'orecchio, danneggiato dalle percosse.

"Il dolore è troppo grande": parla il padre dei bambini

Per lei – tolta dalle autorità ai genitori, dopo quanto accaduto – si stanno muovendo scuole, imprese e associazioni. L'obiettivo, per una bimba educata e che ama studiare, è garantirle un futuro sereno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stata lanciata per lei una raccolta di fondi e beni: i promotori sono le mamme del 41mo circolo Cesario Console, del 91mo circolo, del liceo Umberto I e del gruppo Donna domani.
Intanto Feltrinelli le sta per inviare dei libri, e le mamme delle Scuole Pie con le volontarie francescane della Chiesa di Santa Caterina a Chiaia le sono vicine.

Essobti confessa davanti al giudice

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento