Nino D'Angelo sul caso 'cartelli di Pordenone': "Questa è immondizia italiana"

Il cantautore partenopeo contro l'ignoto che a Pordenone ha affisso cartelli "Lasciare pulito, non siamo a Napoli". "Viva Napoli e i napoletani", scrive

"Quello che ha compiuto questo gesto è una cellula dell'immondizia umana partorita dall'Italia. Viva Napoli e i napoletani": così il cantautore napoletano Nino D'Angelo risponde ai paragoni razzisti lanciati da ignoti che, a Pordenone, sono stati stampati e affissi su alcuni bidoni della spazzatura. "Lasciare pulito, non siamo a Napoli", recitano i cartelli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL COMUNE SCRIVE AL SINDACO DI PORDENONE: "FACCIA RIMUOVERE I CARTELLI"
 

Oggi Nino D'Angelo s'era scagliato contro le offese razziste scandite dai tifosi di molti stadi italiani nei confronti dei napoletani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento